DAVIDEGARATTINI.COM is under copyright

© 2013 design by VIP MEDIA & COMMUNICATION

Nato a Milano ho fin da subito nutrito una certa passione e... godimento... per la BUGIA.

Ricordo con estrema nitidezza il piacere della prima bugia raccontata e gli occhi dei bambini che mi guardavano increduli ascoltando i miei racconti... era la fantasia di un bambino di quattro anni ma l'anticamera di un mondo.

Poi con il corso degli anni BUGIA e FANTASIA si sposano e s'intrecciano, crescono assieme partorendo CREATIVITA' e CURIOSITA'.

 

Il mondo mi educa e m'imbriglia per quanto ha potuto ma non si può soffocare questa fame e un bel giorno intorno al mio diciottesimo anno vado a vedere Rigoletto al Teatro alla Scala e... il fuoco della passione si rianima e a breve ci si ritrova a terminare Scenografia all'Accademia di Brera con il massimo del voti ma anche a seguire percorsi di teatro di ricerca con i massimi protagonisti di questa disciplina; da una parte le regole accademiche dall'altra parte la sperimentazione nella sua forma più seria e approfondita, da una parte la teoria e dall'altra la pratica ma... in entrambi i casi comincia a crescere in me l'amore per l'osservazione delle cose con angolazioni diverse dal solito e con esso anche il mio modo di pensare e di guardare muta e diventa tutt'uno.

 

Non sazio di queste esperienze ho la fortuna di conoscere Sabino Lenoci che mi fa scoprire il mondo della critica teatrale attraverso due mondi meravigliosi e affascinanti, l'opera lirica ed il musical, due generi di teatro musicale molto vicini ma anche molto diversi, in 10 anni vedo e frequento grandi spettacoli ma anche brutti allestimenti, frequento i più grandi teatri al mondo e ho la fortuna di assaporarli al meglio con un occhio privilegiato, perché posso approfondire con i protagonisti stessi l'essenza del loro lavoro e fare esperienza. Sollecitato più dagli insuccessi degli altri che dai successi per la seconda volta il fuoco della passione si rianima e decido di tornare al mondo del palcoscenico e affrontare il mestiere del regista lirico e chissà se un giorno ci saranno anche altri generi teatrali, nessuno può saperlo; di sicuro la curiosità e la creatività mi porteranno a conoscerne il più possibile e poi non potrò mai smettere di raccontare bugie teatrali al pubblico perché amo troppo quegli occhi increduli davanti ad un mio racconto!

chi sono / who I am

Born in Milan, I have always developed a certain passion (and pleasure!) for LIES.

 

I neatly remember the pleasure given to me by the first lie I told and the startled gaze of the other children who incredulous listened to my stories. That was the fantasy of a four years old child yet the harbinger of a new world. Years passed and LIES and FANTASY have intermingled and grown up together giving birth to CREATIVITY and CURIOSITY.

 

The world tried to instruct and bridle me but it could nothing to repress my hunger. Around my eighteenth birthday, I attended a performance of Rigoletto at Teatro alla Scala and  passion in me aroused again. In a short time I graduated with honors in Set Design at Brera Academy and started my own way with the most renown protagonists in experimental theater. Academic rules and experimentation, theory and practice made blossom my love for observation of things from uncommon points of view and my way of thinking changed too.

 

Not satisfied with these experiences I met Sabino Lenoci who introduced me to theater critic through the fascinating worlds of opera and musical, two different theatrical genres but yet so similar.
Ten years passed and I had got the chance to see great and bad productions, to visit the most important theaters all over the world savoring them in a preferential manner, deepen the real essence of theater with its protagonists.
Stimulated by others failures rather than by their success, I decided to get back to the stage as opera director.  Maybe one day I will take on the challenge of new genres, who knows...
Curiosity and creativity will lead me through different experiences but I will never stop telling my “theatrical lies” to the audience because I love too much to see that startled gaze in people's eyes!

 

CLICK HERE TO DOWNLOAD BIO